Comparto: Accademie e Conservatori Area: Personale dei livelli Data: 04/08/2010
Tipo: CCNL Descrizione: CCNL relativo al personale del comparto delle istituzioni di alta formazione e specializzazione artistica e musicale per il biennio economico 2008 - 2009



Art. 1 - Campo di applicazione, durata, decorrenza del presente contratto
Art. 2 - Aumenti della retribuzione base
Art. 3 - Effetti dei nuovi stipendi
Art. 4 - Risorse del fondo d’Istituto
Art. 5 - Conferma discipline precedenti

Art. 1

Campo di applicazione, durata, decorrenza del presente contratto

INDICE

1. Il presente contratto collettivo nazionale si applica a tutto il personale con rapporto di lavoro a tempo indeterminato o a tempo determinato comunque appartenente al comparto di cui all'art. 5 del contratto collettivo nazionale quadro sottoscritto l’11-6-2007.

2. Il presente contratto concerne la parte economica e si riferisce al periodo 1 gennaio 2008 - 31 dicembre 2009.

3. Gli effetti giuridici decorrono dal giorno della sottoscrizione, salva l’indicazione di una diversa decorrenza nel corpo del contratto stesso. La stipula conclusiva si intende avvenuta al momento della sottoscrizione da parte dei soggetti negoziali a seguito del perfezionamento delle procedure di cui all’art. 47 del d. lgs. n.165/2001. Gli istituti a contenuto economico e normativo con carattere vincolato ed automatico sono applicati entro trenta giorni dalla predetta data di stipulazione.


Art. 2
Aumenti della retribuzione base
INDICE

1. Gli stipendi tabellari previsti dalla Tabella A allegata al contratto collettivo nazionale di lavoro relativo al quadriennio normativo 2006-2009 e biennio economico 2006-2007, sono incrementati dalle misure mensili lorde, per tredici mensilità, indicate nella Tabella A ed alle scadenze ivi previste.

2. Per effetto degli incrementi indicati al comma 1 i valori degli stipendi tabellari annui sono rideterminati nelle misure ed alle decorrenze stabilite nella Tabella B.


Art. 3
Effetti dei nuovi stipendi
INDICE

1. Gli incrementi stipendiali di cui all’allegata Tabella A hanno effetto integralmente sulla tredicesima mensilità, sui compensi per le attività aggiuntive, sulle ore eccedenti, sul trattamento ordinario di quiescenza, normale e privilegiato, sull'indennità di buonuscita, sull'equo indennizzo e sull'assegno alimentare.

2. I benefici economici risultanti dall'applicazione della Tabella A sono corrisposti integralmente alle scadenze e negli importi ivi previsti al personale comunque cessato dal servizio, con diritto a pensione nel periodo di vigenza contrattuale. Agli effetti dell'indennità di buonuscita e di licenziamento si considerano solo gli scaglionamenti maturati alla data di cessazione dal servizio.

3. Il conglobamento nello stipendio tabellare dell’indennità integrativa speciale di cui all’art. 65, comma 3, del CCNL del 16/02/2005, non modifica le modalità di determinazione della base di calcolo in atto del trattamento pensionistico, anche con riferimento all’art. 2, commi 9 e 10, della legge n. 335/1995 (personale con pensione Inpdap).


Art. 4
Risorse del fondo d’Istituto
INDICE

1. Dalle risorse del fondo d’Istituto, disponibili dal 31.12.2009, a valere sull’anno 2010 sono prelevate, limitatamente al medesimo anno 2010, le seguenti risorse:

    a) l’importo corrispondente agli incrementi di cui all’art. 17 comma 1 del CCNL quadriennio normativo 2006-2009 e biennio economico 2006-2007, per le sole annualità 2008 e 2009;

    b) un importo pari a € 6.674.289,00, al lordo degli oneri riflessi a carico dell’amministrazione.


2. Le risorse di cui al punto a) del comma 1 sono finalizzate al riconoscimento di un importo una tantum da corrispondere entro il 31/12/2010 a tutto il personale in servizio nell’arco del biennio 2008-2009 nelle misure lorde di seguito indicate:

    - area A: € 183,64;

    - area B: € 205,73;

    - area C: € 220,38;

    - aree EP1/EP2: € 290,78;

    - personale docente: € 290,78.


3. Le risorse di cui al punto b) del comma 1 sono finalizzate al riconoscimento di un importo una tantum da corrispondere entro il 31/12/2010 al medesimo personale di cui al comma 2 nelle misure lorde di seguito indicate:

    - area A: € 304,04;

    - area B: € 340,60;

    - area C: € 364,85;

    - aree EP1/EP2: € 481,41;

    - personale docente: € 481,41.


4. Qualora non sia definita la sequenza contrattuale di cui all’art. 18 del CCNL quadriennio normativo 2006-2009 e biennio economico 2008-2009, il beneficio economico di cui al comma 3 è riconosciuto anche negli anni successivi al 2010, entro il 31 dicembre di ciascun anno e comunque non oltre la data di conclusione della sequenza stessa, e in ogni caso, non oltre il 31 dicembre 2012. Eventuali risparmi rispetto alle risorse indicate al punto b) del comma 1 sono recuperati tra le risorse del fondo d’istituto dell’anno successivo.


Art. 5
Conferma discipline precedenti
INDICE

1. Per quanto non previsto dal presente contratto, continuano a trovare applicazione, in quanto compatibili, le disposizioni contenute nei precedenti contratti collettivi nazionali di lavoro.

TABELLA A
INDICE


TABELLA B
INDICE



Afam
Unione Artisti UNAMS - Viale delle Province, 184 - 00162 Roma | Tel: 0644240965 - 0644290892 Fax: 0644291557